Le due pipe di Maigret

Libro che mi è ricapitato tra le mani dopo essere stato trasportato qua e là e che mi ricorda la mia prima adolescenza. Forse il primo Maigret che ho letto. Mi piacque allora come ora, evidentemente, visto che poi ne ho letti tantissimi di Simenon in particolare e di gialli in generale.
La storia è quella di un uomo ingabbiato in una famiglia nella quale è costretto a confrontarsi quotidianamente col presunto successo lavorativo dei cognati, e la conseguente perenne insoddisfazione della moglie (che io avrei mandato a lavorare, a questo punto, o, in alternativa, a quel paese).
Non avendo la forza di ribellarsi si costruisce una vita parallela, ma incappa in una disgrazia e ci lascia la pelle.
Maigret è un investigatore-psicologo e coglie gli aspetti importanti della vicenda.
Bello lo sfondo della Parigi autunnale, con la pioggia e l’umidità dei Boulevards. Insomma, una bella lettura.

Luoghi - Places